Home News Festa di Scienza e Filosofia 2013 Anteprima nelle scuole umbre

Anteprima nelle scuole umbre

1471
0
SHARE

La Festa dei ragazzi: grande successo per le conferenze propedeutiche alla III edizione 

di Marica Remoli

La Festa di Scienza e FilosofiaVirtute e Canoscenza è entrata nelle scuole superiori umbre. Dal 19 febbraio al 7 marzo gli studenti di 11 istituti hanno assistito a un ciclo di 16 conferenze a sfondo scientifico e filosofico a loro dedicate. Un’attività preparatoria allo svolgimento della III edizione della kermesse, che ha coinvolto alcuni dei principali relatori della Festa di Scienza e Filosofia.

La Festa, che si propone come momento d’incontro tra il pubblico e la comunità scientifica, filosofica, dell’informazione e divulgazione, è da sempre attenta alla sensibilizzazione dei giovani ai temi scientifici e filosofici di maggiore attualità. Nel corso delle due precedenti edizioni, centinaia di studenti umbri e di tante regioni d’Italia hanno assistito alle conferenze e agli eventi della Festa, sviluppando, così, conoscenze ulteriori rispetto alla preparazione didattica fornita nell’ambiente scolastico. La Festa, comunque, si pone nei confronti di un pubblico eterogeneo come un’occasione per studiare il presente e guardare al futuro con l’ottimismo del sapere.

Il ciclo di conferenza per la diffusione della cultura scientifica tra gli studenti, promossa dall’Ufficio Scolastico Regionale per l’Umbria e dal Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno, consorzio di scuole che ha fondato la Festa e la organizza da tre anni, è propedeutico alla partecipazione degli studenti alle conferenze in programma dal 2 al 5 maggio a Foligno, nell’ambito della III edizione della Festa che ha come tema di quest’anno “Scienza e Società”. Le conferenze dedicate agli alunni, infatti, hanno contribuito all’innalzamento della qualità della cultura scientifica degli studenti, che è opportunamente presentata ad integrazione del filone umanistico delle discipline, delle innovazioni ordinamentali e delle nuove tecnologie della comunicazione. Oltre ad arricchire le conoscenze dei giovani studenti, il ciclo di conferenze ha dato anche l’opportunità di sensibilizzare gli insegnanti ai grandi temi della scienza legati alla riflessione della società attuale, sui suoi bisogni di sviluppo, innovazione e progresso, in un’ottica di formazione di una solida cittadinanza scientifica.

Le conferenze, inoltre, sono state accessibili non solo agli alunni delle scuole, ma anche al vastissimo pubblico della Festa. Tutti gli eventi sono stati fruibili in diretta streaming online, in videoconferenza e in differita e hanno riscosso un grande successo di pubblico. Per chi si fosse perso le conferenze, c’è sempre la possibilità di rivederle accedendo al sito www.istruzione.umbria.it.

Hanno partecipato al ciclo di conferenze 11 scuole. A Perugia hanno aderito il Liceo scientifico “Galileo Galilei”, I.I.S. “Giordano Bruno”, Liceo “Annibale Mariotti”, Istituto Tecnico Tecnologico statale “Alessandro Volta”. A Gubbio è stato coinvolto il Liceo “Mazzatinti”, a Santa Maria degli Angeli di Assisi I.I.S.S. “Marco Polo-Ruggero Bonghi”, a Norcia I.I.S. “Romano Battaglia”, a Gualdo Tadino I.I.S. “Renato Casimiri”, a Spoleto I.I.S. “Sansi-Leonardi”, e a Foligno i Licei “Federico Frezzi”, “Beata Angela” e “Guglielmo Marconi”.

Le conferenze, 16 in tutto, sono state tenute da personalità scientifiche italiane di grande rilievo, collaboratori preziosi e presenze immancabili della Festa di Scienza e Filosofia. Primo fra tutti, il genetista Edoardo Boncinelli, docente all’Università Vita-Salute San Raffaele, che ha proposto ai ragazzi le conferenze “Che cosa è la vita?” e “Le due culture”. Eugenio Coccia, docente di Fisica della gravitazione all’Università Tor Vergata di Roma, ha parlato agli alunni della “Attrazione della gravità da Newton a LHC”, mentre Roberto Nesci, docente di Astrofisica all’Università La Sapienza di Roma, ha tenuto le conferenze “Quanto è grande l’universo?”. Il Prof. Giuseppe Servillo, docente presso l’Università degli Studi di Perugia, ha sviluppato il tema: “Viaggio all’interno della Cellula: il sentiero tracciato dalla Biologia Molecolare”, Luca Guzzardi, ricercatore presso l’Osservatorio Astronomico di Brera a Milano, ha introdotto il tema della III Festa con la conferenza “Cambiare con le idee.” Filosofia, scienza e società”, mentre Giuseppe Servillo, ricercatore presso il dipartimento di Medicina clinica e sperimentale dell’Università di Perugia, ha condotto gli studenti nel suo “Viaggio all’interno della Cellula: il sentiero tracciato dalla Biologia Molecolare”. Infine, i docenti del centro di ricerca dell’Università di Milano CusMiBio hanno affrontato i temi “Navigare sul genoma:quanti geni ha l’uomo?. E come si sono conservati nell’evoluzione?)”, “Un viaggio alla scoperta del genoma umano e non solo!”, “Un tuffo nella biologia molecolare: dal test del DNA al riconoscimento degli OGM utilizzando tecniche di laboratorio di biologia molecolare”.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here