Home Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia Lettera a Piergiorgio Odifreddi

Lettera a Piergiorgio Odifreddi

1882
1
SHARE

Caro Piergiorgio Odifreddi,

sono molto giovane e sto solamente cominciando a capire come funziona il mondo. Ultimamente ho notato che nel nostro paese la cultura scientifica non è vista bene come le altre culture, come ad esempio quella letteraria, e mi sono sorte delle domande.

Innanzitutto mi sono chiesto il perché di questo, e devo dire che ho trovato difficoltà nel cercare una risposta.  Ho pensato che potesse essere dovuto alle nostre origini, alla nostra storia. Però, riflettendoci, anche se è vero che in Italia abbiamo avuto importanti letterati, come ad esempio Dante Alighieri con la sua Divina Commedia, abbiamo comunque avuto importanti scienziati, a partire dal fondatore del metodo scientifico Galileo Galilei, che può essere addirittura considerato il primo scienziato. Inoltre, sempre a livello storico, si collegano alla scienza eventi catastrofici, come l’esplosione della bomba atomica del 1945, o il disastro di Cernobyl del 1986. Infatti a volte mi capita di faticare nel cercare di far capire ai miei compagni che la scienza non è bombe e disastri, ma è l’alto tentativo di comprendere la natura, di rispondere alle domande che ci facciamo sui meccanismi che governano l’universo.

Io credo che una cultura scientifica sia importantissima e fondamentale per una società matura. Questo perché chiunque faccia un po’ di scienza capisce che non ha senso combatterci a vicenda, che non ha minimamente senso spendere miliardi e miliardi per fare cose orribili come le guerre, e che noi umani siamo un’unica specie, insieme a “brancolare  nel buio”, insieme a cercare di comprendere l’universo. E lo so per certo perché l’ho capito io, che non ho neanche 18 anni e che sto appena cominciando ad avvicinarmi alla scienza! Quindi credo che sia importante diffondere nella società questa cultura e i suoi valori, anche e soprattutto tramite i media, per far acquisire questa consapevolezza che essa comporta a tutti.

E lei cosa ne pensa? Hanno senso i miei interrogativi? Se si, a cosa darebbe la causa di questo “approccio negativo” (se così possiamo chiamarlo) che si ha nel nostro paese verso la scienza? Anche lei considera la cultura scientifica così importante? E per quali motivi?

SHARE
Previous articleipotesi
Next articleTeorie e ipotesi

1 COMMENT

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here