Home News Festa di Scienza e Filosofia 2014 Boncinelli e Giorello di nuovo a Foligno

Boncinelli e Giorello di nuovo a Foligno

1705
1
SHARE

Buone notizie: non bisognerà aspettare il 2015 per assistere a una nuova edizione della Festa di Scienza e Filosofia. Sulla scorta del grande successo riscosso nelle ultime edizioni, ora la Festa si “dilata”, con incontri dedicati alla scienza e filosofia durante tutto l’anno. Il Laboratorio di scienze sperimentali di Foligno, infatti, rafforza e arricchisce la sua offerta di iniziative per la divulgazione culturale, tracciando idealmente una linea continua tra un’edizione e l’altra della Festa. Dopo la fine della Festa di Scienza e Filosofia, ha già dato il via a una nuova rassegna dedicata agli scienziati umbri, che si è aperta mercoledì 21 maggio con una conferenza sull’abate e scienziato Feliciano Scarpellini, tenuta dalla prof.ssa Federica Favino (Università La Sapienza di Roma).

boncinelli-giorello-apeMa c’è un’altra buona notizia. Edoardo Boncinelli e Giulio Giorello questa settimana tornano a Foligno  per presentare il loro ultimo saggio, scritto a quattro mani,  “Noi che abbiamo l’animo libero – Quando Amleto incontra Cleopatra”. L’appuntamento è per giovedì 29 maggio dalle ore 17.00 a palazzo Trinci. Edoardo Boncinelli e Giulio Giorello, nel loro ultimo libro che è un omaggio al teatro metafora del mondo, hanno individuato nelle figure di Amleto e di Cleopatra una lente con la quale osservare i grandi dilemmi della religione, della politica e della scienza. I protagonisti dei due capolavori di Shakespeare, Amleto e Antonio e Cleopatra, abbandonano un mondo finito, ordinato e circoscritto, per inoltrarsi in un universo senza più confini, costellato di innumerevoli incognite e sfide. Una svolta cosmologica, politica e morale dalla quale non si torna indietro. La dismisura delle passioni e la tensione verso l’infinito avvicinano idealmente la regina d’Egitto e il principe di Danimarca, in un’esperienza di libertà, che è insieme opera di creazione e di distruzione.Prendendo spunto dall’immaginario di Shakespeare, e facendo interagire le loro conoscenze in materia di biologia e di filosofia, Boncinelli e Giorello danno vita a un appassionato confronto sui temi cruciali della condizione umana: fallibilità della ragione e brama di gloria, caducità dell’esistenza e spinta creatrice, vincoli della responsabilità e aspirazione alla libertà.

Sarà il critico d’arte prof. Enrico Sciamanna a presentare il libro “Noi che abbiamo l’animo libero”. Membro di Oicos Riflessioni e redattore di “Micropolis”, Sciamanna si dedica alla letteratura, all’animazione culturale e alla cura di mostre d’arte. Autore di volumi a carattere storico, si è inoltre interessato attivamente di teatro come autore, regista e interprete. Ad aprire i lavori sarà, invece, il prof. Pierluigi Mingarelli direttore del Laboratorio di Scienze Sperimentali. A moderare, la prof.ssa Rita Fanelli Marini dell’Associazione Orfini Numeister. Interverranno, ovviamente, anche gli autori Edoardo Boncinelli e Giulio Giorello, scrittori prolifici tra i più impegnati nella divulgazione scientifica e filosofica.

L’ingresso è libero, tutta la cittadinanza è invitata a partecipare.

Comments are closed.