Home News Festa di Scienza e Filosofia 2016 Foligno si trasforma in uno “science centre” diffuso con “Experimenta”

Foligno si trasforma in uno “science centre” diffuso con “Experimenta”

1765
0
SHARE

In occasione della “Festa di Scienza e Filosofia” i palazzi storici della città ospiteranno laboratori, mostre, proiezioni e dimostrazioni per tutte le età

Uno Science Centre diffuso nella città. È una delle novità che porterà con sé la VI edizione della “Festa di Scienza e Filosofia”, in programma a Foligno dal 14 al 17 aprile prossimi. La grande Festa culturale a cui farà da sfondo la città umbra non vuole infatti essere solo un evento a carattere divulgativo, ma anche sperimentale.

Ed è proprio per questo che nasce “Experimenta”, un contenitore di esperienze rivolte a bambini, ragazzi e adulti per fare di quel leit motive che è il “Sapere aude” di Immanuel Kant non solo il filo conduttore di questa edizione 2016, ma un vero e proprio banco di prova per quanti vogliono cimentarsi con le scienze e la tecnologia e dare sfogo alla propria creatività.

Ecco che allora, accanto ai numerosissimi incontri e dibattiti con illustri relatori provenienti da ogni parte dello Stivale e anche dall’estero, a Foligno troveranno spazio tutta una serie di iniziative per far sì che alla conoscenza teorica si affianchi anche e soprattutto la pratica.

Sei le location che si presteranno a questa fantastica avventura. Accanto alla sede del Laboratorio di Scienze Sperimentali di via Isolabella, a regalare esperienze inimmaginabili saranno infatti anche alcuni dei palazzi più belli della città, quegli edifici che raccontano la storia di Foligno e che spalancheranno le proprie porte alla scienza in tutte le sue forme.

Laboratori, exibith tecnologici dimostrativi, proiezioni multimediali, spettacoli itineranti, mostre e perfino una ricostruzione in città del bosco umbro: questi gli ingredienti che andranno a comporre la ricca offerta pensata dalla “Festa di Scienza e Filosofia” per il suo pubblico. Un viaggio nella scienza, immersi nelle bellezze storico-artistiche di edifici come palazzo Candiotti, palazzo Gentili-Spinola, palazzo Trinci ed ancora l’auditorium di Santa Caterina e l’ex chiesa della Santissima Trinità in Annunziata.

Grandi protagoniste saranno poi tutte quelle associazioni, scuole ed istituzioni cittadine da sempre impegnate nella promozione e valorizzazione del territorio. In prima fila, dunque, realtà come gli Amici dell’Abbazia di Sassovivo, il Kiwanis e Amici della Musica. Ed ancora eventi dedicati al cibo ed alla salute, agli itinerari turistici, alle escursione targate Fie ed alla medicina narrativa.