Home Breaking news Festa di Scienza e Filosofia, quasi undicimila le prenotazioni

Festa di Scienza e Filosofia, quasi undicimila le prenotazioni

681
0
SHARE

A una settima esatta dall’apertura si preannuncia un’edizione da record con 108 relatori e 140 conferenze

A distanza di una settimana dall’apertura della settima “Festa di Scienza e Filosofia – Virtute e Canoscenza” sono quasi 11mila le prenotazioni all’attivo. Nello specifico sono 8.139 quelle individuali, che sommate alle 2.622 delle scolaresche si traducono in 10.761 posti già occupati. Superato di oltre un migliaio, dunque, il numero dello scorso anno, quando a sette giorni dall’inizio della grande Festa culturale le prenotazioni erano state 9.119. Insomma, Festa di Scienza e Filosofia si prepara a vivere un’altra edizione da record, testimoniata anche dal numero dei relatori, 108 quelli che arriveranno in città nei quattro giorni, per un totale di 140 conferenze. Al centro del dibattito un tema tanto importante quanto attuale, che risponde al titolo “L’innovazione. Il futuro in mezzo a noi”. Sarà questo, dunque, il filo conduttore della manifestazione che si terrà a Foligno dal 27 al 30 aprile prossimo, con un’anteprima alla vigilia. Mercoledì 26 aprile, infatti, l’appuntamento sarà con Martin Lutero a 500 anni dalla pubblicazione delle tesi del teologo tedesco. Un dibattito proposto, ideato e curato da Boris Ulianich, professore emerito dell’Università di Napoli “Federico II”, all’interno di una sezione speciale. Così come “speciali” saranno anche “I rischi naturali e la scienza per conviverci razionalmente”, “La democrazia nel tempo dell’innovazione”, “I giovani ricercatori italiani nel mondo”, “Le fiabe a contenuto scientifico ed il concorso: La ricerca della password magica”, “La fabbrica delle idee” e “Educazione continua in medicina”. E poi, spazio ai laboratori con Experimenta, ospitati nella sede del Laboratorio di Scienze Sperimentali e a Palazzo Candiotti, che per l’occasione si chiamerà Palazzo della Scienza, e i tanti eventi collaterali organizzati insieme alle associazioni cittadine. Ad annunciare numeri e nomi e ad entrare nel merito di quello che è il corposo programma messo a punto per questo 2017 sono stati, giovedì mattina, i vertici del Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno, associazione di 24 scuole che da sette anni ormai promuove la manifestazione dedicata alla conoscenza a 360 gradi. A prendere la parola nel corso della conferenza stampa che si è tenuta nella Sala Pio La Torre di Palazzo Orfini Podestà, a Foligno, sono stati infatti il direttore ed il presidente della struttura di via Isolabella, rispettivamente Pierluigi Mingarelli e Maurizio Renzini. PIERLUIGI MINGARELLI – “Anche quest’anno – ha detto Pierluigi Mingarelli – avremo ospiti alcuni fra i più accreditati filosofi e scienziati italiani e non solo. Saranno presenti, infatti, anche conferenzieri inglesi e per la prima volta spagnoli. Tutti relatori – ha proseguito – che affronteranno un tema tanto importante quanto attuale quale quello dell’innovazione. Così facendo – ha sottolineato – vogliamo avviare una discussione ed un confronto che sia utile al territorio, aiutandolo ad affrontare il futuro”. MAURIZIO RENZINI – “Ancora una volta – gli ha fatto eco il presidente Renzini – saranno nostri partner scientifici tutti i Centri di ricerca italiani, con i presidenti che vestiranno i panni di relatori, sottolineando lo spessore di Festa di Scienza e Filosofia. E poi c’è l’importante messaggio che vogliamo dare, che è racchiuso nell’immagine simbolo di questa edizione: la bambina che con uno sguardo tra lo stupito e lo smarrito guarda l’universo, guarda il futuro. Un messaggio che rivolgiamo ai tanti giovani che ogni anno ci aiutano a costruire questa Festa e a cui sono dedicate moltissime delle conferenze in programma”. CORRADO MORICI – A curare, invece, Experimenta, il professor Corrado Morici che, intervenendo, ha sottolineato il carattere trasversale dato alla Festa di Scienza e Filosofia tra le conferenze e la parte sperimentale. “Experimenta è un contenitore costruito con exhibit dimostrativi ed interattivi – ha detto – pensati per un pubblico che va da zero a 90 anni”. NANDO MISMETTI – A fare gli onori di casa a Palazzo Comunale, in occasione della conferenza stampa di presentazione, il sindaco Nando Mismetti. “Foligno – ha dichiarato – è l’unico esempio di città di queste dimensioni capace di promuovere un evento culturale di questa portata e ne siamo orgogliosi”. Il primo cittadino è poi intervenuto sul Parco delle Scienze e delle Arti, ribadendo la riapertura del dialogo sull’ex zuccherificio con le due proprietà coinvolte e come l’ampia disponibilità di spazi all’interno della città possano comunque garantire un futuro al progetto. STEFANIA PROIETTI – Tra gli interventi istituzionali, poi, quello del sindaco di Assisi, Stefania Proietti, con cui il Laboratorio di Scienze Sperimentali ha avviato una nuova collaborazione e il vicesindaco di Foligno, Rita Barbetti. “L’innovazione – ha commentato Proietti entrando nel merito del tema centrale – è lo strumento che i giovani hanno in mano per cambiare il mondo e per farlo nel miglior modo possibile”. RITA BARBETTI – “Insieme siamo più forti e possiamo andare lontano – ha aggiunto Barbetti, rivolgendosi al primo cittadino assisano -. Ben venga anche il progresso – ha quindi proseguito – ma non dimentichiamo l’umanità”. GAUDENZIO BARTOLINI – A prendere la parola anche il presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, Gaudenzio Bartolini. “Di strada ne abbiamo fatta tanta in questi anni – ha dichiarato – e davanti abbiamo un futuro brillante. E per questo dobbiamo dire grazie non solo a chi ha avuto questa intuizione, ma anche ai tanti volontari che annualmente contribuiscono alla realizzazione di questa Festa”. GIUSEPPE METELLI – Una soddisfazione, quella espressa dal presidente Carifol, a cui si è aggiunta quella di Giuseppe Metelli, tra le anime di Festa di Scienza e Filosofia. “Sono contento di vedere quanto siamo cresciuti e quanto interesse c’è attorno a questa manifestazione. Ecco perché mi rivolgo alle istituzioni locali e regionali e agli enti che da sempre ci supportano, perché continuino a farlo. Sono quattro giorni in cui si parla di passato, presente e futuro e dai quali i nostri giovani escono arricchiti sia a livello personale che sociale”. CIANO FELIZIANI RICCI – A chiudere il cerchio il presidente dell’Associazione per Terni Città Universitaria, Ciano Ricci Feliziani, intervenuto insieme ad Adolfo Puxedu. “Nei mesi scorsi la nostra associazione ha siglato un patto con il Laboratorio di Scienze Sperimentali – ha detto – perché crediamo nella necessità di unire le forze e nel bisogno di dare sistematicità a questi e soprattutto a questa Festa, perché diventi la Festa dell’Umbria. Un obiettivo importante – ha concluso – anche perché la scienza e la filosofia non possono e non devono avere confini”. L’ITE “SCARPELLINI” – Nel corso della conferenza stampa sono stati poi presentati i due progetti curati dall’Istituto tecnico economico “Scarpellini”. Il primo, in collaborazione con l’Ite “Pantano” di Riposto (Catania) sui numeri fatti registrare dalle singole edizioni di Festa di Scienza e Filosofia attraverso la somministrazione al pubblico di questionari ad hoc; l’altro, invece, dal titolo “Alla scoperta dei luoghi di Foligno”, che prevede tutta una serie di itinerari all’interno della città che sarà possibile percorrere da mercoledì 26 a domenica 30 aprile, in concomitanza con Festa di Scienza e Filosofia. LE MAGLIETTE – Presentato, infine, il gadget pensato per l’edizione 2017 da Elena Palini, giovane collaboratrice del Laboratorio di via isolabella. Si tratta di t-shirt disegnate e realizzate dalle ragazze dell’Ipsia “Orfini” di Foligno sulle quali sono stampate frasi scienziati e filosofi, ma non solo, scelte dal pubblico dei social network attraverso un sondaggio. PARTNER SCIENTIFICI – Guardando, invece, alle realtà nazionali ed internazionali, si va allungando la lista di partner scientifici e non solo. A sposare Festa di Scienza e Filosofia, infatti, sono stati: il Consiglio Nazionale delle Ricerche, l’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, l’Istituto Nazionale di Astrofisica, l’Agenzia Spaziale Italiana, l’Istituto Italiano di Tecnologia, l’Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo Sviluppo economico sostenibile. Ed ancora l’Istituto Nazionale di Ricerca Metrologica, la Fondazione Veronesi, l’Instituto Cervantes di Roma, l’Università degli Studi di Perugia e l’Università per Stranieri di Perugia. MAIN SPONSOR – A garantire il loro sostegno e supporto alla grande Festa umbra, poi, Banca Intesa Sanpaolo, la Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno ed il Gal Valle Umbra e Sibillini. GEMELLAGGI – Dallo scorso anno, infine, Festa di Scienza e Filosofia ha stretto un patto con altre cinque manifestazioni culturali promosse da altrettante associazioni in tutto il Centro Italia. Accanto al gemellaggio storico con il Futura Festival di Civitanova Marche, infatti, il Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno ha siglato un’intesa anche con “Il Borgo dei Libri” di Torrita di Siena, “La Parola che non muore” di Civita di Bagnoregio, “Parole in cammino” di Siena e “AntiContemporaneo” di Cassino.