Home Breaking news A Foligno si respira già aria di scienza e filosofia: giovedì il...

A Foligno si respira già aria di scienza e filosofia: giovedì il taglio del nastro dell’ottava edizione

293
0
SHARE

Prenotato il 77,11 per cento dei posti disponibili, mentre cresce l’attesa per i big della cultura. Mercoledì sera l’anteprima firmata Amici della musica

Mancano ormai pochissimi giorni all’inaugurazione dell’ottava edizione, ma a Foligno si inizia già a respirare aria di scienza e filosofia. Il taglio del nastro della grande Festa culturale dell’Umbria è in programma per giovedì 26 aprile, alle 16, all’Auditorium San Domenico di Foligno e cresce l’attesa del pubblico, che anche quest’anno ha fatto sentire forte il proprio interesse per la manifestazione promossa dal Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno in collaborazione con Oicos Riflessioni, Comune di Foligno e Regione Umbria. Guardando ai numeri, prenotato ad oggi il 77,11 per cento dei posti disponibili. Foligno, dunque, si prepara ad accogliere la carica dei 9mila. Sulle 12mila previste, infatti, le richieste di partecipazione sono attualmente 9.290, arrivate da tutta Umbria e anche da fuori regione. Ben 105, invece, i relatori che si susseguiranno nei quattro giorni dell’ottava edizione di Festa di Scienza e Filosofia, che quest’anno avrà per tema “L’avventura dell’uomo, da quale passato verso quale futuro”. Nel complesso, quindi, il programma prevede 114 conferenze, di cui 33 dedicate alle scuole e 81 aperte al pubblico. Un centinaio, invece, i volontari coinvolti, che contribuiranno alla buona riuscita della manifestazione e che si aggiungono ai circa 700 studenti impegnati nell’organizzazione e realizzazione della Festa attraverso il progetto dell’alternanza scuola lavoro. I PRINCIPALI EVENTI – Una complessa ed articolata macchina, dunque, quella messa in moto dal Laboratorio di via Isolabella, che anche quest’anno è riuscito a sorprendere il pubblico con grandi nomi del panorama culturale nazionale ed internazionale. A cominciare dal fondatore di Emergency Gino Strada, che interverrà subito dopo l’inaugurazione di giovedì 26 aprile, che si terrà all’Auditorium San Domenico alla presenza – tra gli altri – del presidente e del direttore del Laboratorio di Scienze Sperimentali, rispettivamente Maurizio Renzini e Pierluigi Mingarelli, del sindaco di Foligno, Nando Mismetti, del direttore regionale di Umbria e Toscana di Intesa Sanpaolo, Luca Severini, e del presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno, Gaudenzio Bartolini. Tra i protagonisti della giornata di apertura, poi, l’astronauta Paolo Nespoli e il matematico Piergiorgio Odifreddi. Il giorno successivo, venerdì 27 aprile, sarà invece la volta dello psichiatra Paolo Crepet e del filosofo Vito Mancuso. Sabato 28 aprile sarà, poi, il grande giorno del linguista Francesco Sabatini, del fisico Roberto Battiston, ma anche dello storico Paolo Mieli. L’ultima giornata di Festa di Scienza e Filosofia, ossia quella di domenica 29 aprile, si aprirà invece con il ricordo di Fabrizio Bignami da parte dei presidenti dei principali centri di ricerca italiani: Roberto Battiston per l’Asi, Nicolò D’Amico per l’Inaf e Fernando Ferroni per l’Infn. Ad intervenire anche il direttore dell’Istituto di Astrofisica Spaziale e Fisica Cosmica di Milano, Patrizia Caraveo, e il ricercatore Angelo Caravano. Toccherà quindi al matematico Giorgio Dendi, al meteorologo Guido Guidi, al fisico Eugenio Coccia che proporrà “Cosmic Grove – luci e suoni dall’universo” con la prima sand artist d’Italia, Gabriella Compagnone, e la pianista Lara Leccisi. Ed ancora, protagoniste della giornata di chiusura la giornalista Ansa Enrica Battifoglia e il volto Rai di Tg Leonardo, Silvia Rosa Brusin. Mentre il sipario sull’ottava edizione calerà con l’intervento del genetista Edoardo Boncinelli, preceduto dal duo Domenico De Masi e Giovanni Maria Flick, insieme per parlare de “I cambiamenti del lavoro nella società e nel diritto”. Ma Festa di Scienza e Filosofia parlerà anche altre lingue. Cinque, infatti, i relatori stranieri. Tra loro anche Tatiana Isxakova, responsabile del servizio per l’utilizzo del sistema Neurochat Social Service, network di comunicazione per individui con gravi problemi motori e di linguaggio. EXPERIMENTA – Promossa con il sostegno di Intesa Sanpaolo, Fondazione Cassa di Risparmio di Foligno e Gal Valle Umbra e Sibillini, Festa di Scienza e Filosofia coniugherà la teoria con la pratica grazie ad Experimenta, che si snoderà tra la sede del Laboratorio folignate e Palazzo Brunetti Candiotti. Curata da Corrado Morici, questa sezione vedrà in agenda ben 18 laboratori, molti dei quali promossi in collaborazione con l’Università degli Studi di Perugia, come quello dedicato alla geologia. Ma Experimenta è anche chimica, con la mostra didattica interattiva realizzata grazie al sostegno di Novamont Spa. Tante, poi, le iniziative collaterali tra exhibit dimostrativi e visite guidate nelle residenze nobiliari, nei palazzi storici e nei musei ed escursioni nella montagna folignate. Tra i tanti eventi in programma, l’iniziativa realizzata in collaborazione con l’Airc, con cui è stato messo a punto un laboratorio per conoscere meglio “il nemico”, ossia il cancro, e quelle dedicate ai più piccoli in sinergia con Multiverso Coworking. Ed infine uno “Spazio libri” con quattro diverse presentazioni dedicate alla conoscenza dell’Universo e del futuro del nostro pianeta e il “Progetto Europa”, mini ciclo di conferenze con i giovani per i giovani, che vedrà intervenire lo storico Luca Mariani e il fondatore di Acmos, Davide Mattiello.