Home Breaking news A Foligno un weekend tra chimica e cambiamenti climatici

A Foligno un weekend tra chimica e cambiamenti climatici

324
0
SHARE

Dall’inaugurazione della mostra a Foligno, alle conferenze con Marina Baldi a Spello e Spoleto: ecco i prossimi appuntamenti di Festa di Scienza e Filosofia

Dopo averla annunciata e presentata, ora è tempo di taglio del nastro. Sabato 7 aprile alle 17.30, infatti, si terrà l’inaugurazione della mostra “La Chimica. Storia, Scienza, Società” realizzata nell’ambito dell’ottava edizione di Festa di Scienza e Filosofia, in programma dal 26 al 29 aprile a Foligno. Ideata dal Laboratorio di Scienze Sperimentali presieduto e diretto da Maurizio Renzini e Pierluigi Mingarelli, la mostra didattica interattiva dedicata alla chimica è stata progettata grazie al supporto di un apposito comitato scientifico – composto da Raimondo Germani e da Paola Sassi, rispettivamente docente di Chimica organica e di Chimica fisica all’Università degli Studi di Perugia, e da Gabriele Pastori, Ph.D. in Scienze chimiche -, con il contributo degli studenti di alcune scuole umbre (Liceo scientifico “Marconi”, Liceo classico “Frezzi – Beata Angela, Itt “Da Vinci” e Ipia “Orfini” di Foligno, Istituto d’istruzione superiore “Mazzatinti” di Gubbio, Istituto comprensivo Foligno 5 “Niccolò Alunno” di Belfiore e Istituto comprensivo Foligno 1 “Giuseppe Piermarini” Foligno) e il sostegno di Novamont Spa. Partner scientifici, invece, il Piano nazionale per le lauree scientifiche e la sezione umbra della società Chimica italiana, mentre gli allestimenti sono stati curati da Scorzoni srl e Tecnolegno Arredamenti & Infissi. Allestita a Palazzo Brunetti Candiotti, nell’ambito di Experimenta – sezione curata da Corrado Morici -, l’esposizione sarà aperta al pubblico dal martedì alla domenica, dalle 10 alle 13 e dalle 15.30 alle 18.30. La visita per i gruppi e le scuole sarà su prenotazione e si estenderà fino al 13 maggio prossimo. Elemento centrale della mostra interattiva sarà la tavola periodica sotto forma di teca all’interno della quale saranno presenti tutti gli elementi, per lo più campioni reali, fatta eccezione per quelli pericolosi o nobili, riprodotti mediante stampa 3D, e per quelli fisicamente non rappresentabili. Previste, inoltre, delle sezioni espositive e quattro conferenze tematiche a cui farà da sfondo la sede del Laboratorio di Scienze Sperimentali di via Isolabella. La prima è in agenda per sabato 7 aprile, alle 16.30, vedrà nei panni di relatore Raimondo Germani e avrà per tema “L’odore delle molecole: i profumi”. Si proseguirà venerdì 13 aprile, alle 18, con Nadia Balucani e l’incontro dal titolo “La chimica nello spazio: dall’atomo di idrogeno alle molecole biologiche; e sabato 14 aprile, alle 16.30, con Loredana Latterini che interverrà sul tema “Viaggio sulla tavola periodica con i nani (-materiali): quando la dimensione conta ed è visibile”. Quarto e ultimo appuntamento sabato 21 aprile, alle 16.30, con Gabriele Pastori e “L’elemento umano”. Ma gli appuntamenti scientifici da segnare in agenda sono anche altri e vedranno protagonista la climatologa Marina Baldi, protagonista di quattro conferenze tra Spoleto – con due iniziative in ricordo del sindaco Fabrizio Cardarelli – e Spello. Nella città ducale la professoressa Baldi incontrerà gli studenti dell’Itis di Spoleto, venerdì 6 aprile, alle 10 con un incontro dal titolo “Cambiamenti climatici e biodiversità: rischi e adattamenti”. Nel pomeriggio, alle 16.30, nella biblioteca comunale a Palazzo Mauri incontrerà invece i cittadini con la conferenza “Cambiamenti climatici e salute umana: rischi e risposte”. Stesso incontro con i cittadini di Spello sabato 7 aprile, alle 18, nella sala dell’Editto di Palazzo Comunale. Ad anticiparlo, la mattina alle 11, l’appuntamento con gli studenti dell’Istituto comprensivo “Ferraris” dal titolo “Le relazioni tra cambiamenti del clima e gli ecosistemi vegetali”.