Home Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia Le domande di una sognatrice

Le domande di una sognatrice

144
0
SHARE

Gentile sig. Gino Strada, a parlargli è una studentessa del quarto anno del liceo scientifico di Civitavecchia, molto affascinata dal suo lavoro e dal suo operato negli anni passati. Anche io come lei condivido una grande passione, che a mio parere è anche una vocazione, quella di poter essere un giorno un medico. Penso che dalle persone come lei si possa solo che ricevere il buon esempio e credo che lei incarni il vero significato di fare medicina, perché non tutti sarebbero disposti a donarsi così tanto al proprio lavoro da rischiare addirittura la propria vita. In quanto attuale sognatrice, vorrei chiederle come sia nella vita reale trovarsi a contatto con situazioni come la guerra e cosa si provi ad operare sul campo e a salvare quanto a perdere continuamente delle vite. Le è mai capitato di compiere qualche errore? Se è così, com’ è stato in grado di affrontare ogni volta quelle sensazioni di rimorso o di dispiacere? In un lavoro come questo immagino che sia all’ordine del giorno affrontare delle spiacevoli situazioni e le pongo queste domande perché non ritengo di essere una donna abbastanza forte dal punto di vista emotivo, quindi spero di poter prendere ispirazione dalle sue parole. La saluto e la ringrazio.

Silvia Reginella

SHARE
Previous article
Next article