Home Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia LETTERA AD UN RICERCATORE:

LETTERA AD UN RICERCATORE:

108
0
SHARE

 

Gentilissima Dott.ssa Bordese Claudia,

sono uno studente del liceo scientifico Evangelista Torricelli di Bolzano e frequento il ramo delle scienze applicate. Ho sentito che durante la sua carriera si è dedicata allo studio della biologia, in particolare del comportamento di alcuni parassiti in natura. Fin da piccolo mi sono interessato alle materie scientifiche, soprattutto di temi riguardanti la biologia e la chimica. Da qualche mese mi sono interessato all’argomento “parassiti” e avrei una domanda da porle: sarebbe plausibile un idea di parassita che controlla le menti dell’infetto per fargli compiere azioni contro il suo volere? Già avevo sentito di un batterio in grado di entrare nelle menti di alcune formiche per costringerle a rivoltarsi contro il formicaio stesso, quasi come per ribellione ma sarei curioso di sapere se un parassita del genere possa esistere anche per noi esseri umani. Mi sono informato sui libri che ha scritto e devo dire che ho trovato parecchio interessante il paragone che ha fatto tra parassiti nella natura e nella società. Ancora non ho letto quel libro ma sicuramente lo farò non appena ne avrò l’occasione.

Le ho scritto principalmente perché volevo chiederle quale percorso scolastico ha scelto per arrivare alla professione di biologa.

La ringrazio infinitamente per l’attenzione e per la disponibilità, spero che trovi il tempo di rispondere a queste domande e di incontrarla per la festa della scienza e della filosofia a Foligno,

Milone Giuseppe.

 

RISPOSTA:

Caro Giuseppe,

fin da bambina ho coltivato l’idea di studiare biologia, affascinata dal mistero sull’origine della vita. Dopo il liceo scientifico mi sono dunque iscritta a Scienze Biologiche a Torino, mia città natale. L’idea era quella di fare ricerca, ma col tempo ho scoperto una inattesa passione per l’insegnamento e la divulgazione.
L’interesse per i parassiti è scaturito dalle affascinanti lezioni dell’ormai scomparso prof. Franco Bona, grande maestro di scienza e di vita. Quello del parassitismo è un mondo tanto ignorato quanto potente, come forse scoprirai scorrendo le pagine del libro. Tra le tante strategie a cui ricorrono, c’è anche quella di manipolare comportamenti e menti dei loro ospiti.
Un paio di anni fa ho portato proprio alla Festa di Foligno una conferenza sul tema ‘Inquietanti burattinai’, incentrato sui parassiti manipolatori. Gli esempi, come a questo punto potrai immaginare, sono moltissimi, e alcuni riguardano anche l’uomo.
Il toxoplasma, temibile protista parassita che infesta normalmente topi e gatti, portando i primi ad affrontare spavaldamente e inconsapevolmente i secondi, può infestare anche l’uomo.
Ospite inconsapevole oltre che anomalo, l’uomo subisce una probabile ma ancora non chiara influenza sul suo comportamento, che recenti studi stanno cercando di approfondire. 
Sarò felice di chiacchierare con te sull’argomento a Foligno, o se preferisci tramite un più rilassato scambio di email.

Ci vediamo a Foligno!

CLAUDIA BORDESE

SHARE
Previous article
Next article