Home Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia Ellisse e parabola

Ellisse e parabola

114
0
SHARE

La Parabola e l’Ellisse sono due figure geometriche nate nell’antichità, senza motivi di natura pratica. Queste due figure possiedono delle proprietà, dette focali, riguardanti i “fuochi”, ovvero dei punti fissi con particolari proprietà fisiche. L’Ellisse ne ha due, mentre la parabola uno.

Nella parabola ogni raggio luminoso passante per il fuoco viene riflesso in un raggio parallelo all’asse della stessa. Possiamo quindi affermare che se puntassimo una parabola verso il sole essa catturerà tutti i raggi solari, che in seguito convergeranno nel fuoco.

La legge di riflessione della luce vale anche per le onde acustiche e per quelle elettromagnetiche.

Le proprietà focali della parabola erano già conosciute nell’antichità, infatti tramite lo sfruttamento di tali proprietà venivano costruiti i fari dei porti.

Più recentemente possiamo rintracciare un’applicazione di tali proprietà nelle parabole per la recezione della televisione satellitare. In queste parabole viene posto un convertitore nel fuoco che in seguito riceverà le onde magnetiche che colpiscono la superficie della parabola. Infatti tutte le parabole sono indirizzate verso la stessa direzione, al fine di ricevere le trasmissioni televisive dai satelliti di telecomunicazione.

Un altro esempio è quello della cucina solare, ovvero uno specchio parabolico che riflette i raggi solari nel fuoco, dove è posto un contenitore. Tale recipiente riceve il calore e permette di cuocere alimenti o anche di far bollire l’acqua. Si tratta di uno strumento eco-sostenibile che può essere utilizzato in qualsiasi periodo dell’anno, poiché l’unica cosa ad influire sulla sua funzione è l’esposizione della parabola al sole.

La parabola solare termica a concentrazione è una evoluzione del pannello solare classico e ci mostra l’impiego delle proprietà della parabola nel campo dell’eco-sostenibilità. Queste parabole possono essere impiegate in qualsiasi momento, anche grazie al fatto che può essere dotata di un sistema che fa ruotare la struttura in direzione del Sole, durante i suoi spostamenti. Il calore viene assorbito da un collettore, posto nel fuoco, nel quale scorre un liquido che trasmette l’energia raccolta in un serbatoio di accumulo.

L’Ellisse è riscontrabile nell’architettura del periodo antico, come ad esempio nel Colosseo e nell’arena di Verona, dove la forma ellittica consentiva una acustica perfetta da tutti i punti.

Le sue proprietà si riscontrano anche nell’orbita descritta dai pianeti intorno al Sole, come enuncia la prima legge di Keplero: “L’orbita descritta da un pianeta è un’ellisse, di cui il Sole occupa uno dei due fuochi.”

Giacomo Ercoli