Presentazione del tema della VI Edizione di Festa di Scienza e di Filosofia

Presentazione del tema della VI Edizione di Festa di Scienza e di Filosofia

La VI edizione di Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e Canoscenza si svolgerà a Foligno dal 14 al 17 Aprile 2016; avrà per tema: il coraggio di conoscere, traduzione di ”Sapere aude!” L’esortazione, contenuta originariamente in una lettera di Orazio, ripresa da Kant, è diventata il motto dell’Illuminismo. Va interpretata come l’invito ad ogni uomo a utilizzare il proprio intelletto, senza essere guidato da altri. Il tema sarà affrontato nell’ambito di conferenze e dibattiti, di cui saranno protagonisti scienziate e scienziati, filosofe e filosofi, uomini e donne di cultura, giornaliste e giornalisti scientifici. Sarà articolato in quattro aree:

Il filo conduttore che lega il tema alle quattro aree, alle conferenze, ai confronti sarà la scienza che consente non solo di spiegare ciò che avviene attorno a noi, nel microcosmo e nel macrocosmo, ma anche di cambiare il nostro modo di produrre, lavorare, spostarci, acquistare, comunicare, plasmando il modo di vivere e di pensare.

Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e Canoscenza rafforzerà il suo carattere di appuntamento per analizzare e studiare il presente e guardare al futuro con l’ottimismo del sapere: quel futuro che possiamo prevedere solamente con gli strumenti del pensiero e della cultura.

Si rafforzerà la peculiarità dell’incontro, della festa fra uomini e donne di cultura e giovani, che parteciperanno non solamente come spettatori, ma anche in veste di costruttori, organizzatori e presentatori nell’ambito del progetto di Alternanza scuola- lavoro realizzato dal Laboratorio di Scienze Sperimentali in collaborazione con le scuole secondarie di secondo grado di Foligno e Gualdo Tadino. I giovani saranno anche gli Ambasciatori attraverso relazioni dirette con gli scienziati e i filosofi protagonisti della Festa.
Referenti di Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e Canoscenza saranno ancora una volta quattro eminenti personalità:
Edoardo Boncinelli
fisico e genetista
Giulio Giorello
filosofo, matematico ed epistemologo
Silvano Tagliagambe
filosofo ed epistemologo
Roberto Battiston
fisico, Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana

 
Da quest’anno si avvia una collaborazione con la rivista Micromega.

Saranno protagonisti della Festa ricercatori direttamente impegnati nelle più recenti acquisizioni della scienza contemporanea in molteplici campi. I relatori saranno in numero di 92. L’edizione 2016 ospiterà anche scienziati e filosofi di provenienza internazionale. Al mattino le conferenze saranno riservate alle scuole.

Ogni partecipante avrà la possibilità di costruirsi veri e propri percorsi individuali attraverso le diverse aree.

Le novità della VI edizione saranno le sezioni dedicate ai giovani filosofi e ai giovani ricercatori impegnati in molte parti del mondo.

Sarà confermato l’appuntamento del Palazzo delle Scienze, il luogo, Palazzo Brunetti-Candiotti, che ospiterà attività scientifiche diverse: laboratori in grande numero rivolti ad ogni fascia d’età; un laboratorio di statistica; verrà riprodotto per la prima volta l’ambiente di un bosco, all’interno del quale vi saranno attività mirate, dedicate anche ai bambini di asilo nido e scuola primaria. Inoltre, il Laboratorio di Scienze Sperimentali ospiterà un laboratorio di informatica e attività sperimentali tenute dal CUSMIBIO di Milano.

Saranno partner scientifici di Festa di Scienza e di Filosofia
– Virtute e Canoscenza i più importanti enti di ricerca scientifica italiani.

Pierluigi Mingarelli
Direttore Laboratorio Scienze Sperimentali di Foligno

in collaborazione con:
Franceska Cekaj, Davide Cramer, Massimo Bernardo Dolci, Giorgio Durante, Alice Fratini, Sara Lini, Gianmarco Lucarini, Marta Ragni.