Home Presentazione del tema della VII Edizione di Festa di Scienza e di Filosofia

Presentazione del tema della VII Edizione di Festa di Scienza e di Filosofia

La VIIa edizione di Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e Canoscenza si svolgerà a Foligno dal 27 al 30 aprile 2017; avrà per tema:

L’Innovazione. Il Futuro in mezzo a noi. Il tema dell’Innovazione è uno dei più presenti nelle riflessioni e nelle discussioni di ogni genere, da quelle proprie degli ambiti prettamente scientifici, a quelle istituzionali, fino a quelle che si svolgono in ambiti politici, economico – sociali e culturali, sia nelle dimensioni locali sia in quelle sia coinvolgono livelli internazionali.

Nell’ambito di Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e Canoscenza sarà affrontato il tema dell’Innovazione seguendo il filo conduttore:

la Scienza consente non solo di spiegare ciò che avviene attorno a noi, nel microcosmo e nel macrocosmo, ma anche di cambiare il nostro modo di produrre, lavorare, spostarci e viaggiare, acquistare, comunicare, plasmando il modo di vivere e di pensare.

La Scienza, da sempre, ha messo a disposizione dell’umanità conoscenze, e quindi, le condizioni fondamentali basilari, per una secolare,profonda e continua azione di innovazione e di cambiamento, che hanno generalmente apportato progresso, miglioramento e, per molti anni,anche pace. Che cosa se non la Scienza è stato il motore, diretto e indiretto, delle tante condizioni, decisioni e circostanze che hanno consentito e favorito l’allungamento e il miglioramento della vita media degli uomini in molte parti del pianeta? Che cosa riesce ad appagare il bisogno di conoscenza dell’uomo meglio della Scienza e a fornire soluzioni che obbediscono solo alla razionalità e all’evidenza sperimentale?

Negli ultimi anni del XX° secolo e nei primi anni del XXI° lo sviluppo della Scienza e le conseguenti innovazioni hanno favorito un tumultuoso cambiamento a livello planetario, esemplificato da quanto avviene nella comunicazione nella quale, oggi, grazie alla scienza e alla innovazione tecnologica non vi sono praticamente più confini agli scambi e alla acquisizione di informazione in tempo reale. Le Scienza e le tecnologie hanno consentito di acquisire informazioni dettagliate addirittura su sistemi di stelle e pianeti extra solari e sempre più chiaramente si delinea un impegno dell’umanità verso la conoscenza e la conquista dello spazio. Ogni persona si rende quotidianamente conto delle conseguenze indotte dai cambiamenti che porta con se l’Innovazione: nell’impresa e nei servizi sono necessarie nuove forme di lavoro, nella scuola nuove forme del sapere, nella vita di tutti i giorni si modificano le abitudini. Tutti questi cambiamenti costituiscono molta parte della società di oggi e prefigurano la società la società del domani non sono semplici parentesi.

In molte parti della Terra la mancanza di capacità di previsione e di controllo dell’ampiezza delle trasformazioni sta causando, anche per molti paesi dell’occidente, drammatici livelli di disoccupazione ed esclusione sociale. Non aver operato per consentire che i risultati della Scienza, e i vantaggi sul piano economico e sociale, fossero messi a disposizione di tutta la popolazione mondiale, in particolar modo di quella più emarginata e povera, è causa oggi di quella immane tragedia, a cui ogni giorno assistiamo, che è l’immigrazione dai paesi poveri verso le aree considerate le più ricche del mondo. Per tale motivo nel programma della VII° edizione di Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e Canoscenza vi saranno riflessioni sul rapporto fra scienza e democrazia oggi.

Di fronte alle attuali difficoltà dell’Unione europea torna sempre più attuale, ma molto disatteso, l’obiettivo, solennemente assunto come fondamentale per il futuro dal Consiglio Europeo, nella conferenza svoltosi a Lisbona nel 2000: rendere l’Unione Europea “l’economia basata sulla conoscenza più dinamica e competitiva del mondo”. D’altra parte, un anno prima il Presidente degli Stati Uniti aveva fissato l’obiettivo di “mantenere la leadership mondiale nei settori delle scienze, della matematica e dell’ingegneria e della società dell’informazione”.

Il tema: L’Innovazione. Il Futuro in mezzo a noi sarà affrontato nell’ambito di conferenze e dibattiti, di cui saranno protagonisti. Esso sarà approfondito attraverso conferenze individuali e a più voci tenute da scienziate e scienziati, filosofe e filosofi, uomini e donne di cultura, giornaliste e giornalisti scientifici, rivolte sia al pubblico, sia, al mattino, agli studenti delle scuole secondarie di primo e di secondo livello.

 

Le conferenze saranno riferibili ad alcune sezioni:

  • Cervello e mente
  • DNA Editing
  • Medicina di precisione.
  • La conquista dello spazio.
  • I rischi naturali e la Scienza per conviverci razionalmente
  • La scienza e la democrazia nell’era contemporanea.
  • I giovani ricercatori italiani nel mondo

Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e Canoscenza, a seguito degli eventi sismici che hanno recentemente colpito l’Italia Centrale e nel XX° anniversario di quelli che hanno colpito l’Umbria e le Marche, riserverà un ampio spazio di riflessione sui rischi da fenomeni naturali e al contributo della Scienza per convivere con essi in modo razionale e per un futuro migliore.

Sono inoltre previste due sezioni speciali.

  • Il convegno sul tema: Ricordando Lutero a 500 anni dalla pubblicazione dalle tesi, in occasione della ricorrenza di uno degli atti che ha dato vita ad uno dei maggiori rinnovamenti nella storia religiosa culturale e delle società.
  • Il concorso relativo alle fiabe a contenuto scientifico: La ricerca della password

La Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e Canoscenza rafforzerà il suo carattere di appuntamento per analizzare e studiare il presente e guardare al futuro con l’ottimismo del sapere: quel futuro che possiamo prevedere solamente con gli strumenti del pensiero e della cultura.Nel tema si individua un futuro già presente in mezzo a noi, grazie alla innovazione.Si rafforzerà la peculiarità dell’incontro, della festa fra uomini e donne di cultura e giovani, che parteciperanno non solamente come spettatori ma anche in veste di costruttori e organizzatori di Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e  Canoscenza nell’ambito del progetto di Alternanza scuola- lavoro realizzato dal Laboratorio di Scienze Sperimentali in collaborazione con molte scuole secondarie di secondo grado dell’Umbria, delle Marche, della Puglia, della Sicilia e della Sardegna.

I giovani studenti ne saranno anche gli Ambasciatori attraverso relazioni dirette con gli scienziati e i filosofi protagonisti della Festa.I giovani saranno protagonisti anche come relatori nell’ambito della sezione: I giovani ricercatori italiani nel mondo.

Referenti di Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e Canoscenza saranno ancora una volta quattro eminenti personalità:

Edoardo Boncinelli
fisico e genetista

Giulio Giorello
filosofo, matematico ed epistemologo

Silvano Tagliagambe
filosofo ed epistemologo

Roberto Battiston
fisico, Presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana

Sarà rinnovata la collaborazione con la rivista Micromega.

La VII edizione di Festa di Scienza e di Filosofia ospiterà anche scienziati e filosofi di provenienza internazionale: anglofoni e ispano parlanti.Al mattino le conferenze saranno riservate alle scuole.Ogni partecipante avrà la possibilità di costruirsi veri e propri percorsi individuali attraverso le diverse sezioni.

Sarà confermato e rafforzato l’appuntamento del Palazzo delle Scienze, presso un palazzo nobiliare di Foligno, denominato Palazzo Brunetti-Candiotti, dove:

  • si svolgeranno laboratori rivolti ad ogni fascia d’età, in particolare verso i bambini e le bambine dei nidi e delle scuole dell’infanzia;
  • verrà riprodotto, per la prima l’ambiente di Colfiorito, una zona umida dell’Appennino umbro;
  • sarà ospitata la mostra: L’Artico del CNR.

Presso il Laboratorio di Scienze Sperimentali si svolgeranno attività di laboratorio di informatica e attività sperimentali tenute dal CUSMIBIO di Milano.

Saranno partner scientifici di Festa di Scienza e di Filosofia – Virtute e Canoscenza tutti i più importanti enti di ricerca scientifica italiani:

Consiglio Nazionale delle Ricerche
Istituto Nazionale di Fisica Nucleare
Istituto Nazionale di Astrofisica
Agenzia Spaziale Italiana
Istituto Italiano di Tecnologia
Agenzia Nazionale per le Nuove Tecnologie, l’Energia e lo sviluppo economico sostenibile
Istituto di Ricerca Metrologica
Fondazione Veronesi

Pierluigi Mingarelli
Direttore Laboratorio Scienze Sperimentali di Foligno