Home News Festa di Scienza e Filosofia 2016 Alberto Diaspro: “C’è un che di extraterrestre anche sul nostro pianeta”

Alberto Diaspro: “C’è un che di extraterrestre anche sul nostro pianeta”

2458
0
SHARE

Dal futuro a km 0 alle nanotecnologie: il professore universitario alza il velo e mostra quanto accora ci sia da scoprire nel mondo

Migliorare la qualità della vita attraverso le nanotecnologie e spiegare come queste possano essere di fatto utili all’essere umano. È uno dei più grandi temi, e forse anche tra i più complessi, che verranno affrontati nel corso della VI edizione della “Festa di Scienza e Filosofia” che si terrà a Foligno dal 14 al 17 aprile prossimi.

E ad entrare nel cuore di una questione, che presenta così tante sfaccettature, sarà una figura di grande spessore del panorama scientifico mondiale, l’attuale direttore del Dipartimento di Nanofisica dell’Istituto Italiano di Tecnologia. Si tratta di Alberto Diaspro, una laurea in Ingegneria elettronica all’Università degli Studi di Genova ed una cattedra in Biofisica e Fisica applicata nello stesso ateneo. A Foligno, il professor Diaspro terrà una conferenza dal titolo “Nanotecnologie per umani: dal robot ai nanomateriali”. Un incontro aperto al pubblico, in programma per venerdì 15 aprile.

Stesso giorno in cui Alberto Diaspro parlerà alle scuole, non solo a quelle umbre ma anche alle tante che arriveranno a Foligno da tutta Italia, del “Futuro a km 0”. Ma di cosa si tratta? Del fatto che per il professor Diaspro il domani non passa solo ed esclusivamente per la conoscenza di ciò che sta oltre il pianeta Terra, ma deve partire da ciò che circonda ciascuno di noi e di cui non sia ha ancora la piena consapevolezza. Per Alberto Diaspro,infatti, esiste un “extraterrestre” da scoprire anche nel mondo che viviamo quotidianamente, ma che appunto non conosciamo ancora. “La conoscenza e lo studio, proprio qui a km 0 – dichiara a questo proposito lo stesso Diaspro in un suo scritto -, sono la prima frontiera per realizzare le nostre aspirazioni culturali, scientifiche e tecnologiche”.

Insomma, due imperdibili appuntamenti che vedranno dietro la cattedra anche colui che nel 2014 ha costituito il Nikon Imaging Center, centro che si occupa di ricerca avanzata nel campo della microscopia ottica. Realizzato in collaborazione con Nikon, si tratta del primo centro in Italia, tra i quattro presenti in Europa e i nove nel mondo. Gli altri laboratori di eccellenza firmati Nikon si trovano ad Harvard, Singapore, Londra, San Francisco, Parigi, Chicago, Hokkaido, Heidelberg. All’interno del centro italiano, un team di 22 scienziati, guidati dallo stesso Alberto Diaspro, che vanta al suo attivo più di 300 lavori scientifici con oltre seimila citazioni, sette libri internazionali e dieci brevetti. Nel 2015, inoltre, il docente universitario ha ricevuto il riconoscimento “Hypatia” Arte e Scienza.