Home News Festa di Scienza e Filosofia 2016 Il cosmo raccontato con un tweet: Claudia Di Giorgio presenta gli astronauti...

Il cosmo raccontato con un tweet: Claudia Di Giorgio presenta gli astronauti 2.0

1914
0
SHARE
Claudia Di Giorgio
Claudia Di Giorgio

In programma una conferenza aperta a quello stesso pubblico che attraverso i social media ha vissuto momento dopo momento le ultime missioni spaziali

Chi sono gli astronauti 2.0? Per Claudia Di Giorgio, caporedattore della rivista “Le Scienze”, edizione italiana di “Scientific American” sono i vari Paolo Nespoli, Luca Palmitano e Samantha Cristoforetti. Ossia quegli astronauti che hanno raccontato in prima persona e soprattutto in diretta l’esperienza vissuta nello spazio, in occasione delle diverse missioni che li hanno visti protagonisti.

Un racconto dettagliato, il loro, che ha preso forma in rete attraverso la complicità dei più diffusi social network. Così facendo, per la giornalista Claudia Di Giorgio, i tre astronauti sono riusciti nell’impresa di avvicinare, come mai accaduto prima, il grande pubblico al mondo della ricerca spaziale.

Ed è proprio di questo che la giornalista parlerà nell’incontro con il pubblico della “Festa di Scienza e Filosofia” il prossimo 16 aprile. Il titolo della conferenza sarà infatti “Astronauti 2.0: il racconto del volo spaziale da Life Magazine ai social media”, un racconto per tappe di ciò che è stato e della rivoluzione generata dai post di Facebook e i cinguettii di Twitter.

Un racconto che si avvarrà di un’importante voce del panorama giornalistico italiano. Caporedattore della rivista “Le Scienze” dal 2003, Claudia Di Giorgio vanta una lunga carriera come freelance, nel corso della quale ha collaborato, tra l’altro, con il quotidiano La Repubblica ed altre testate del Gruppo Espresso. Nel 1976 è stata tra i fondatori di Radio Radicale, con cui ha collaborato fino agli anni Ottanta. Nello stesso periodo ha iniziato a collaborare con la Rai, prima come programmista e poi come autore e conduttore. Dal 1995 al 1999 ha inoltre curato e condotto su RadioTre la rubrica scientifica di “Lampi”. Attualmente si occupa di politiche spaziali e di ricerca e dal 2007 pubblica un blog dal titolo “Storie Spaziali”, dedicato alle vicende ed ai problemi dell’Universo. A sua firma anche il saggio “L’Italia e lo spazio” scritta per il volume “Scienziati d’Italia”.

Quello di Claudia Di Giorgio, poi, è un ritorno a Foligno. Già lo scorso hanno la giornalista italiana è stata tra i grandi protagonisti della “Festa di Scienza e Filosofia”. In quell’occasione, insieme alla collega Daniela Ovadia e al direttore del laboratorio di biotecnologie microbiche all’Istituto di Genetica e Biofisica del Cnr, Roberto Defez, Claudia Di Giorgio aveva trattato il tema dell’etica nel giornalismo scientifico.