Home News Festa di Scienza e Filosofia 2016 Orsola Goisis racconta la “science de la vie” di denis diderot

Orsola Goisis racconta la “science de la vie” di denis diderot

2384
0
SHARE

Dottoranda all’Università degli Studi di Padova, sarà tra gli ospiti della sezione “I giovani filosofi” dell’edizione 2016 della “Festa di scienza e Filosofia”

La “Festa di Scienza e Filosofia” di Foligno apre le porte, in questa edizione 2016, ai giovani. E lo fa con uno spazio dedicato sia ai ricercatori umbri in giro per il mondo che ai filosofi. Ed è proprio di quest’ultima categoria che fa parte la giovanissima Orsola Goisis. Dottoranda di ricerca in Filosofia politica all’Università degli Studi di Padova dal 2013 e all’Ècole des Hautes études en science sociales di Parigi, Orsola Goisis si occupa attualmente del pensiero del filosofo francese Denis Diderot, tra i massimi rappresentanti dell’Illuminismo. Al centro degli studi della giovane ricercatrice c’è, in particolare, il progetto antropologico, pedagogico e politico dell’“Encyclopédie”, di cui lo stesso Diderot fu promotore, direttore editoriale ed editore. L’opera, pubblicata nel XVIII secolo in lingua francese, rappresenta oggi il primo esempio di enciclopedia nel senso moderno del termine, raggiungendo non solo un grande successo ma anche e soprattutto una larga diffusione. Ed è proprio del suo padre fondatore che Orsola Goisis parlerà al grande pubblico il 17 aprile 2016 in occasione della VI edizione della “Festa di Scienza e Filosofia”. Titolo della conferenza, aperta a tutta la cittadinanza, sarà “Diderot: una nuova ‘science de la vie’, fra ‘sensibilité’ e ‘animalité’”. Allo studio di Denis Diderot, Orsola Goisis è giunta dopo un periodo trascorso alla Faculté de droit e all’Institut européen dell’Università di Ginevra, dove arriva successivamente alla laurea magistrale in Istituzioni e politiche dei diritti umani e della pace. Padova, dove oggi svolge la sua attività di ricerca, è stata anche la sede universitaria degli studi in Scienze politiche e relazioni internazionali, che la stessa Goisis ha portato avanti nella sua carriera di studentessa. Carriera durante la quale ha avuto anche modo di approfondire il pensiero politico di Arendt e confrontare i due paradigmi rivoluzionari, ossia quello americano e quello francese.