Home Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia Psiche, Mente e Corpo: tre in uno

Psiche, Mente e Corpo: tre in uno

2446
0
SHARE

Il nodo Borromeo è una metafora che punta a legare insieme la mente, il corpo e la psiche.

Apparentemente può sembrare che non siano legate da nessun nesso logico ma il professor Tagliagambe ci spiega che non è così. Secondo lui anima mente e corpo sono invece molto legate. Difatti il nodo Borromeo è composto da tre anelli legati a due a due tra di loro, se si toglie un anello, crolla tutta la struttura.

Il nodo nella varie culture assume significati diversi: per alcuni significa Vita, per altri Liberazione, ma pur sempre un elemento fondamentale e parte integrante dei miti delle varie culture.

La connessione tra mente e corpo è stata molto dibattuta anche tra  i filosofi dell’antichità quali Platone, Aristotele, Cartesio e molti altri fino all’epoca contemporanea.

Ora passiamo ai singoli componenti del nodo!

LA PSICHE: Questo tema è noto anche agli antichi ed il professor Tagliagambe lo intende come “intelligenza collettiva”.

Ai giorni d’oggi la tecnologia avanzata è diventata come una super testa esterna con cui veniamo a contatto ogni giorno. La psiche ci obbliga però ad andare al di là di ciò che abbiamo in testa o con cui interagiamo in quanto sede di stati mentali personali.

LA MENTE: Guida le nostre scelte e le nostre azioni, è lei a fornirci le risorse della nostra personalità. In apparente opposizione con il corpo, in realtà è la nostra mente che ci comanda e ci suggerisce le scelte da fare.

IL CORPO: Molti lo chiamano il fulcro dei nostri piaceri terreni, ma in realtà è l’oggetto su cui agiscono la mente e la psiche.  Il nostro corpo è espressione di noi stessi, difatti subisce le influenze delle nostre emozioni che vengono dall’anima ma è anche espressione del nostro stato mentale. In sintesi abbiamo scoperto che questi tre elementi sono indispensabili e sono legati indissolubilmente tra loro.

Infatti i latini dicevano “ Mens sana in corpore sano!”

Oggi abbiamo capito che avevano ragione, difatti sono stati condotti studi da parte di medici che hanno dimostrato che le persone che affrontano le malattia in modo positivo hanno maggiori probabilità di guarigione.

In origine il nodo Borromeo era il simbolo della trinità cristiana, poi diventato parte dello stemma della famiglia Borromeo da cui ha preso il nome.