Home Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia Tema 4: una scienza per l’uomo – Cosa possiamo imparare dalla ricerca...

Tema 4: una scienza per l’uomo – Cosa possiamo imparare dalla ricerca scientifica di base?

4101
0
SHARE

La ricerca scientifica si distingue in due grandi categorie: la ricerca di base e la ricerca applicata. La prima ha un carattere esplorativo e ha come scopo la comprensione della realtà nelle sue varie forme, permettendo così l’avanzamento della conoscenza. La seconda si propone di utilizzare la conoscenza prodotta dalla prima per obiettivi più pratici e specifici, al fine di contribuire al progresso tecnico e tecnologico.

Ricerca di base e ricerca applicata vanno avanti di pari passo: senza le conoscenze prodotte dalla ricerca di base, non sarebbe possibile avere la ricerca applicata e viceversa molte scoperte scientifiche non sarebbero state possibili senza l’aiuto della tecnologia.
In questo video presentiamo un esempio di come un particolare tipo di ricerca di base (preso dal mondo della biologia evoluzionistica) oltre ad essere affascinante, possa ispirare applicazioni nel campo della tecnologia e in particolare della robotica evolutiva.

L’esempio é quello dello studio degli insetti sociali, in particolare delle formiche, della loro capacità di cooperare per formare società altamente organizzate e caratterizzate da un’efficiente divisione dei compiti. La comprensione dei meccanismi evolutivi che hanno portato a questo alto livello di organizzazione ha ispirato studi di tipo applicativo in cui tali meccanismi di cooperazione vengono riprodotti in “sciami” di robot che possono evolvere capacità comunicative e di collaborazione grazie alle quali riescono a portare a termine alcuni “compiti” in gruppo, come avviene appunto nelle colonie di formiche.

Silvia Paolucci – ricercatrice Universitá di Losanna (Svizzera)
Giovanni Iacca – ricercatore Politecnico di Losanna (Svizzera)

L’articolo va inviato via e-mail all’indirizzo ambasciatori@labscienze.org entro l’11 Aprile 2016. L’articolo dovrà contenere anche un titolo ed un’immagine rappresentativa (da voi realizzata o trovata in rete) di dimensioni di almeno 900px. Gli articoli inviati entro il 9 Aprile daranno diritto a 50 punti nella classifica più 1 punto per ogni like, condivisione, commento ottenuto su Facebook. Non verranno accettati e pubblicati gli articoli arrivati dopo l’11 Aprile. Ricordiamo che il lavoro è individuale e che l’articolo verrà pubblicato su questo sito web e sulla pagina Facebook della Festa di Scienza e Filosofia. Buon lavoro!