Home Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia Gualdo Tadino: un esempio da imitare l’energia pulita

Gualdo Tadino: un esempio da imitare l’energia pulita

794
0
SHARE

Il nostro pianeta sta combattendo una guerra ad armi impari contro l’uomo, che sfrutta le risorse della natura senza riequilibrarla. Per questo è da tempo che molti scienziati ambientalisti stanno mettendo in guardia le persone. “Stiamo per giungere a un punto di non ritorno”. Il nostro pianeta è malato, l’inquinamento ha raggiunto livelli insostenibili: l’estinzione di razze animali, il riscaldamento globale, lo scioglimento dei ghiacciai, l’aria satura di smog.
Nonostante le multinazionali abbiano strutture, capacità e mezzi per poter sviluppare delle energie rinnovabili, non hanno interesse ad intervenire in questo senso, in quanto hanno il controllo sul mercato mondiale, grazie al petrolio e a ciò che ne deriva. Il potere che da esso scaturisce colloca il benessere del pianeta all’ultimo gradino della scala degli interessi sociali.
La speranza della nostra generazione è di sensibilizzare e far prendere coscienza al mondo di quanto precario sia diventato l’equilibrio ecologico.
Infatti, in questo scenario non troppo confortante, si trova anche qualcuno che combatte per salvaguardare il nostro sfortunato ambiente.

Un esempio è, nella nostra cittadina di Gualdo Tadino, la terza azienda umbra quotata in Borsa, la Ecosuntek, che manda un segnale ben preciso: su tre imprese quotate, è la seconda, dopo TerniEnergia, del settore delle energie rinnovabili. Ma soprattutto è figlia della capacità imprenditoriale e della volontà di rischiare di un giovane imprenditore umbro “d.o.c.”.
Così come la piccola Fossato Di Vico, che da anni sfrutta l’energia del vento con l’istallazione delle pale eoliche per la produzione di energia.

L’introduzione della raccolta differenziata è un altro piccolo passo positivo che l’Italia ha messo in atto da alcuni anni, per il riciclo del materiale di scarto.

L’energia rinnovabile dovrebbe essere uno stile di vita. Molti pensano che così facendo si perdano tutte le comodità a cui si è abituati, che utilizzando materiale come le pale eoliche si deturpi l’ambiente, che sfruttare la sola energia rinnovabile sia un progetto irrealizzabile. Nonostante ciò ci sono numerosi modi per contribuire alla salvaguardia del nostro mondo. Bisognerebbe partire dal singolo, dalle piccole cose del quotidiano: La raccolta differenziata, evitare lo spreco dell’acqua, rispettare spazi pubblici custodendoli. La natura ci sta mandando messaggi chiarissimi, ascoltiamoli, senza ignorarli. Partiamo da NOI per un mondo migliore!