Home Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia Analisi test logici-matematici online

Analisi test logici-matematici online

7499
0
SHARE

Girando in rete o su molti siti online (Facebook, Instagram, Youtube…) è possibile imbattersi in vari test logico-matematici. Questi test sono spesso presentati come problemi di logica che solo una piccola percentuale di persone riescono a risolvere, ad esempio, sopra l’indovinello, è possibile trovare frasi come:”80% delle persone sbaglia”,“solo lo 0,1% riesce a risolvere questo indovinello” oppure “solo per chi ha un QI (quoziente intellettivo) superiore”. Questo viene scritto per invogliare gli utenti a rispondere, in modo da creare nella persona il desiderio di dimostrarsi più intelligente degli altri. Spesso però le frasi non sono vere e servono solamente per ricevere più “mi piace”,condivisioni e popolarità. In molti di questi test vengono inseriti numerosi tranelli e imbrogli in modo da far sbagliare la risposta al maggior numero di persone possibili, nonostante il ragionamento logico-matematico impiegato sia corretto.

Esempi:

 

 

Il tranello qui sta nell’ultima uguaglianza, infatti, non ci sono due arance ma soltanto una, cambiando così il risultato finale

 

 

In questo invece è necessario ignorare la
simbologia tradizionale matematica ed utilizzare
una sequenza di numeri e calcoli per arrivare al risultato.
Oltre a questi giochi singoli che si trovano in rete, è
possibile inoltre imbattersi in qualche video-test che
dà un punteggio in base alle risposte corrette date ai
vari problemi proposti. Alcuni di questi test

 

 

propongono il calcolo del QI o fanno rientrare la persona in varie “fasce” di intelligenza in base alle risposte come ad esempio: “Da 0 a 3 risposte corrette sei distratto o poco intelligente”, “Da 3 a 7 risposte corrette sei nella media”,”Da 13 a 15 risposte corrette sei un genio” e così via.

Queste “valutazioni” che questi test offrono non sono sempre corrette e precise come ci aspettiamo e talvolta servono solamente come esca.

Analisi sperimentale: Infine ho sottoposto questi quesiti a 20 adulti e ho ottenuto questi

 

             solo 2 persone su 20 hanno risposto    correttamente, infatti tra gli 1 sono presenti degli 11 non separati dai +.

 

 

15 persone su 20 hanno riposto correttamente al quesito.

 

 

 

 

Con questi giochi provati su un campione di 20 adulti medi istruiti ne consegue che solo il primo dei due test dimostra essere coerente con la frase ad esso correlata. Il secondo, più banale del primo, risulta invece non essere coerente con la frase, quindi si può supporre che essa sia inserita solo per invogliare gli utenti a risolvere il gioco. Bisogna però ricordare che gli utenti che ormai hanno accesso a siti internet, dove si possono trovare questi tipi di quesiti, sono ormai molti, di età differenti e con un livello differente di istruzione; quindi è difficile affermare con certezza come le persone rispondano effettivamente a questi tipi di test.

Michele Teatini