Home Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia I problemi matematici: come reagiscono le persone ai problemi matematici?

I problemi matematici: come reagiscono le persone ai problemi matematici?

630
0
SHARE

INTRODUZIONE
Negli ultimi anni ogni volta che qualcuno ha un dubbio o una curiosità cerca quello che vuol sapere sul web.
Sul web si può trovare di tutto, sia nel bene che nel male ed il fatto che tutti possano postare quello che vogliono è sia positivo che negativo.
Le persone che rispondono alle domande matematiche di altre persone sono molte e non tutte sono in grado di fornire risposte adeguate e corrette, in molti casi vengono fornite risposte del tutto inadeguate e sbagliate, in altri casi vengono addirittura dati testi di problemi sbagliati o in cui non si capisce bene quello che l’utente vuole sapere.
Adesso analizzeremo due problemi uno con il testo non chiaro e uno con il testo molto chiaro e comprensibile e guarderemo le differenze delle risposte da parte degli utenti.

PROBLEMA 1
Questo problema è stato proposto 5 anni fa, ed il testo non è molto chiaro, l’utente che ha proposto il quesito ha sbagliato ed ha scritto triangolo, ma doveva scrivere trapezio. Per fortuna il testo era abbastanza semplice e si capiva l’errore.
Tuttavia nei commenti nessuno ha dato una risposta, ma tutti hanno proposto altri problemi.
Questo potrebbe essere determinato dal fatto che non avendo capito il testo del problema abbiano deciso di non provare nemmeno ad aiutare l’utente che ha proposto il quesito, ma di proporre a loro volta dei problemi per colmare i loro dubbi.

PROBLEMA 2
Questo problema è stato proposto 8 anni fa e al contrario del primo caso il problema risulta molto chiaro e comprensibile, nei commenti gli utenti hanno aiutato l’utente che ha proposto il problema.
Ci sono state ben 5 persone che hanno cercato di prestare il loro aiuto, le risposte sono tutte giuste e abbastanza simili tra loro tranne l’ultima nella quale l’utente diceva che non avendo molto tempo non svolgeva il problema ma spiegava solo il metodo per risolverlo.

CONCLUSIONI
Nel fare queste ricerche ho riscontrato il fatto che questi blog matematici andassero molto di moda circa 8-5 anni fa, mentre ora nessuno li utilizza più, nonostante io abbia cercato molti problemi per trovare i migliori da analizzare non ho trovato nessuna risposta o nessun problema più recente di 3 anni fa, mentre quasi tutte le risposte e i problemi risalgono a 8-5 anni fa. Le persone reagiscono e rispondono in modo diverso, ma generalmente nelle risposte cercano di aiutare l’utente spiegando
come si svolge il problema.
Analizzando le risposte ho notato che quasi tutte le risposte sono giuste, quelle sbagliate sono davvero poche, io penso che sia dettato del fatto che gli utenti preferiscano non rispondere in alcun modo piuttosto che rispondere in modo errato e trarre in inganno anche chi ha fatto la domanda.

PROBLEMA DELLA CAMPANA
Oltre a cercare dati in internet io ho pensato che fosse interessante anche sottoporre delle persone ad un problema matematico di persona.
Ho cercato in internet un problema e le risposte e ho voluto analizzare se i dati che ho trovato online siano diversi da quelli che ho raccolto per strada.
Volevo vedere se dal vivo avendo meno tempo dessero risposte più sbagliate o se si sentissero più coinvolti.
Alla fine ho scoperto che su internet si danno più risposte esatte, probabilmente perché si ha più tempo e perché se non si sa la risposta non si risponde e basta.

PROBLEMA:
la campana di un paese batte le 4 in 12 secondi, se batte anche le altre ore con lo stesso tempo fra un tocco e l’altro quanto tempo ci metterà a battere le 12?
La risposta giusta è 44 secondi.

Davide Cattafesta