Home Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia La matematica nel web

La matematica nel web

1141
0
SHARE

La matematica è una scienza che fin dall’antichità ha caratterizzato il nostro modo di vivere, la mentalità, gli usi, i costumi.

Era presente già nell’età degli antichi egizi, il cui vocabolario comprendeva la parola “maat”, un geroglifico composto da un simbolo che rappresenta il cubito, uno strumento di misura.

In seguito questo termine riappare in copto, in babilonese, in greco, fino ad inserirsi nel latino. Perciò la matematica è passata ad essere da semplice procedimento di misurazione a ciò che sta alla base delle idee di ragione, disciplina, scienza, istruzione, ecc…

È grazie alla matematica che oggi noi conosciamo il mondo e l’universo per ciò che realmente è e non come ci appare.

È stata e ancora è oggetto di studio dei più grandi scienziati, filosofi, fisici come ad esempio Galilei, Newton, Einstein. Nel corso dei secoli questa disciplina si è distinta in più rami, tutti fondati sugli strumenti di analisi e di calcolo: la fisica, l’ingegneria, l’economia, l’informatica e la tecnologia. Proprio quest’ultima sembra aver preso piede negli ultimi anni.

Con l’invenzione dei social network si stanno diffondendo immagini di indovinelli che sembrano star mandando in tilt la maggior parte degli iscritti. Tuttavia, per rendere partecipi quante più persone, richiedono l’applicazione di elementari calcoli matematici!

Ora la domanda sorge spontanea, per quale motivo?

Innanzitutto è il modo con cui ci si approccia ad influenzarne poi lo svolgimento. Molti assumono un atteggiamento di rassegnazione, in realtà sono più facili di quello che sembrano!

La matematica stessa propone di fare un lavoro di analisi, di scomporre problemi complessi in sotto-problemi più semplici, ed in seguito attraverso l’enumerazione e il calcolo (a seconda della richiesta) si arriva alla soluzione del quesito.

Un esempio di indovinello che propongo, trovato su Facebook è quello mostrato sotto in figura. Il risultato è 14: la mela corrisponde a 10, una singola banana a 1 e metà cocco a 1.

È chiara a tutti la sua semplicità, eppure la maggior parte delle persone sbagliano! L’inganno si trova nella modificazione dell’immagine: nell’ultima operazione le banane sono 3 mentre nelle precedenti erano 4.

Una persona concentrata sul calcolo tende a non notare questo cambiamento, perciò cade nel tranello!

In conclusione nel mondo di oggi quasi tutto ciò che ci circonda è frutto dello studio della matematica (dall’utilizzo del cellulare ad un semplice conto di quando si fa la spesa al supermercato), perciò è bene non evitarla, quanto piuttosto impegnarsi nell’affrontarla e nel capirla!!

Letizia Santinelli