Home Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia TEOREMA DEI QUATTRO COLORI

TEOREMA DEI QUATTRO COLORI

1188
0
SHARE

Data una qualsiasi cartina politica ,con stati confinanti, quanti colori servono ,almeno, per colorarla in modo tale che non ci siano mai due stati confinanti che abbiano lo stesso colore? questo problema fu proposto nel 1852 da Francis Guthrie. Divenne una questione molto discussa dai matematici nel’ 800. Soltanto nel 1976 si riuscirono a dare le prime risposte su questo tipo di problema, con l’aiuto dei computer, altrimenti sarebbe stato impossibile poterlo risolvere. Furono impiegate 1200 ore di tempo macchina per dimostrare che non servono più di quattro colori per poter realizzare una qualsiasi mappa. Non ci sono stati molti commenti riguardo questo problema , possiamo dire che le persone hanno preferito accettare di buon grado le dimostrazioni dei matematici invece di provare a risolverlo in altro modo o a fare delle proprie ricerche. Nel 2015 il problema fu nominato in un articolo di giornale  riportato da Emanuele dolcini con la “matematica prevede il futuro” il quale precisa che il teorema dei quattro colori è nato per divertimento quindi, molte volte ,da un gioco  può nascere un vero e proprio problema con qui spiegare meglio la realtà che ci circonda. Anche Daniele Missiroli cita il teorema in uno dei suoi famosi libri:” La Famiglia” dove Daniele,  il protagonista, festeggia con gli amici l’anniversario della sua laurea e si rende conto di aver commesso un grave errore che danneggiò molto la reputazione del professor Nathaniel e cercherà di dargli  il riconoscimento che gli spetta grazie al fatto che riuscì a risolvere il teorema dei quattro colori. In conclusione diciamo che solo i matematici hanno tentato  di dare una risposta al problema. Gli altri hanno solo preso nota senza dare una propria opinione in merito.

Alessandra Foscarini