Home Ambasciatori della Festa di Scienza e Filosofia
387
0
SHARE

Egregio dottor Leonildo Turrini,
Le scrivo a proposito della conferenza che terrà a Foligno durante l’ottavo
festival di scienza e filosofia. So che Lei è un grande scrittore e giornalista
italiano, nonché uno dei maggiori esperti di Formula 1 in particolare della
Ferrari e che la Sua attività si concentra anche su calcio, ciclismo e pallavolo,
oltre che cinema, musica e costume. Innanzitutto ci tenevo a dirle che seguo
assiduamente le Sue trasmissioni su Sky ed il suo blog “Profondo Rosso” in
quanto La ritengo un valido commentatore che con poche parole riesce
sempre ad esprimere chiaramente le Sue idee, spesso condivisibili. Volevo
soffermarmi innanzitutto sull’ultimo GP avvenuto ad oggi (15 aprile 2018-GP
della Cina) e conoscere la Sua impressione sulla strategia sbagliata della
Ferrari che, aggiunta ai problemi tecnici riscontrati dalla vettura di Vettel in
seguito al tamponamento con Verstappen, che ha senza dubbio impedito alla
monoposto numero 5 di tagliare il traguardo in prima posizione. Da Lei,
profondo estimatore e conoscitore del Cavallino Rampante, volevo avere
maggiori chiarimenti a riguardo di questo evento e di come la F1 dovrebbe
comportarsi con piloti indisciplinati e, possiamo dire, senza alcun rispetto, che
rovinano questo sport con manovre che ricordano più le azioni di piloti
kamikaze che sportivi in gara. Piloti come Verstappen o Marquez in MotoGP
dovrebbero ricevere sanzioni dati i loro comportamenti al limite
dell’antisportività? Oppure dovrebbero essere scusati in quanto ancora
giovani e inesperti? Piloti con enorme talento, in particolare Marquez, che
rappresentano il futuro prossimo di questo sport, a Suo parere dovrebbero
portare un’immagine positiva in quanto rappresentano anche le società e le
federazioni in cui corrono oppure le due cose sono slegate e perciò sono
“autorizzati” a farlo?
Attendiamo con abascia un Suo responso, sperando che, nonostante i suoi
innumerevoli impegni riesca a trovare quel poco tempo per rispondere in
modo chiaro, ma sufficientemente completo ed esaustivo, ai quesiti che Le
abbiamo sottoposto.
In aggiunta a quanto scritto qui sopra vorremmo scambiare, se possibile, due
parole di persona in merito al calcio e più in particolare ad una nostra comune
passione ovvero la nostra fede sfegatata per i colori nerazzurri.

Manfredi Matteo

SHARE
Previous article
Next articleLettera Allo Spazio