Home Breaking news Il Laboratorio di Scienze Sperimentali presenta il progetto “Vision” alla città di...

Il Laboratorio di Scienze Sperimentali presenta il progetto “Vision” alla città di Foligno

359
0
SHARE

L’incontro è in programma per martedì 23 aprile, alle 17, nella sede di via Isolabella. Pierluigi Mingarelli: “Ora ci sono le basi per procedere alla realizzazione”

“L’accordo stipulato tra Coop Centro Italia e Comune di Foligno relativamente all’area dell’ex zuccherificio pone le condizioni di base perché il Parco delle Scienze e delle Arti possa essere finalmente realizzato”. Con queste parole il direttore del Laboratorio di Scienze Sperimentali di Foligno, Pierluigi Mingarelli, annuncia alla città l’incontro in programma per martedì 23 aprile quando il progetto scientifico e di funzionamento verrà presentato alla comunità. L’appuntamento è alle 17 nella sala conferenze del Laboratorio di Scienze Sperimentali, in via Isolabella, e prevede la presenza oltre che del presidente e del direttore della struttura, rispettivamente Maurizio Renzini e Pierluigi Mingarelli, anche del sindaco di Foligno, Nando Mismetti, del presidente di Coop Centro Italia, Antonio Erminio Bomarsi e del fisico Roberto Battiston, docente di fisica all’Università di Trento e membro del comitato scientifico che ha redatto il progetto “Vision – Lo sguardo dell’uomo sulla natura” da realizzarsi nell’area dell’ex zuccherificio. “Per Foligno un sogno che si riapre”, così si è espresso il primo cittadino, che ha sottolineato come la conoscenza sia “fondamentale per affrontare le sfide del presente e del futuro soprattutto per le nuove generazioni”. “Il Parco delle Scienze e delle Arti – gli ha fatto eco Pierluigi Mingarelli – è uno strumento volto alla valorizzazione del centro storico di Foligno, della sua economia e dell’immagine della città”. Un progetto, quello che verrà presentato, che porta la firma di 21 scienziati di fama internazionale tra cui il genetista Edoardo Boncinelli, cittadino onorario di Foligno, il filosofo Silvano Tagliagambe e lo stesso fisico Roberto Battiston. All’interno del comitato, poi, rappresentanti – ufficialmente designati – del Consiglio Nazionale delle Ricerche, dell’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e del Centro Università degli Studi di Milano – Scuola per la diffusione delle Bioscienze. Oltre a numerosi esperti di storia della scienza e di altri ambiti culturali e scientifici. Insomma, un pool di studiosi ed esperti che ha messo nero su bianco un progetto per il quale sono stati investiti 209mila euro, di cui 170mila stanziati dal Miur e la restante parte dal Comune di Foligno, e rispetto al quale è stato individuato come soggetto attuatore il Laboratorio di Scienze Sperimentali. La proposta di realizzazione del Parco delle Scienze e delle Arti era stata avanzata nel 2012 dalla commissione istituita dal sindaco Nando Mismetti per la riqualificazione dell’area dell’ex zuccherificio. Successivamente il Laboratorio folignate e il Comune avevano presentato al Miur una richiesta di finanziamento per la realizzazione del progetto scientifico del Parco a valere sulla legge 6/2000. Da lì, poi – come detto -, la stesura del progetto da parte del team di scienziati, lo stesso che verrà ora presentato alla la cittadinanza. L’auspicio è che partecipino anche i candidati a sindaco della città, affinché possano valutare l’opportunità dell’inserimento del progetto del Parco delle Scienze e delle Arti nel loro programma di legislatura.